Reply

LA 1911 A1

« Older   Newer »
view post Posted on 20/12/2007, 22:12 Quote
Avatar

Messaggi su Miles 233

Group:
MODERATORE
Posts:
1,395
Location:
Firenze

Status:


Vi mostro la mia 1911 a1 , quella che io ritengo la piu' bella delle pistole militari
image
image

Nei tempi dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario www.flickr.com/photos/72629478@N08/
 
PM Email  Top
- voloavela -
view post Posted on 21/12/2007, 00:22 Quote




sembra la gemella della mia! :P :P :P
 
Top
view post Posted on 21/12/2007, 14:28 Quote
Avatar

Messaggi su Miles 233

Group:
MODERATORE
Posts:
1,395
Location:
Firenze

Status:


Che ne pensi Volo sono belle??!!
io se avessi la possibilita' collezionerei solo queste pistole ...peccato che vogliono sempre di piu anche per dei rottami!
Me ne era capiatata una (Colt del 1942 ) ad un prezzo decente , meno di 1000 Euro, per fare una cortesia ad un amico , non l'ho presa ne io ne lui....mi sono i... come una bestia ma ormai era andata....
ciao e Tanti auguri per le Feste.
Fabrizio

Nei tempi dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario www.flickr.com/photos/72629478@N08/
 
PM Email  Top
-Milite Ignoto-
view post Posted on 22/12/2007, 11:22 Quote




Pistola indubbiamente molto bella e carica di fascino, premettendo di non essere molto competente di Colt mi chiedo se dalla matricole è possibile risalire all'anno di produzione, esiste un "datario" sull'argomento?
Ho sentito anche parlare (ma mai vista) della Colt fabbricata dalla Singer, si parla di 1000 esemplari, qualcuno di voi ha avuto la possibilità di vederla?

 
Top
view post Posted on 22/12/2007, 17:00 Quote
Avatar

Messaggi su Miles 233

Group:
MODERATORE
Posts:
1,395
Location:
Firenze

Status:


Ciao Milite, certo che e' possibile risalire dalla matricola all'anno e mese di produzione.
Nella fattispecie la mia e' della fine del 1943 di produzione Remingthon , le tabelle si trovano con facilita' in rete.
Per quanto riguarda la Singer , sembra che i pezzi realmente consegnati siano stati 500 e quelli sopravvissuti sono naturalmente molto ricercati e costosi.
Si dice che ci siano a giro diversi ma non moltissimi falsi.
Quella che ti mostro e' una Singer che e' in vendita in America alla cifra di 17.250 dollari.
image
image
image

Edited by 91ts - 22/12/2007, 17:08

Nei tempi dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario www.flickr.com/photos/72629478@N08/
 
PM Email  Top
-Milite Ignoto-
view post Posted on 22/12/2007, 21:21 Quote




Per la miseria, mi sa che cambio la mia letterina a Babbo Natale e gli chiedo questa................. image
Oggi ho visto un paio di 1911, una 1000 euro, l'altra 1200 in discrete condizioni.

 
PM  Top
view post Posted on 22/12/2007, 21:43 Quote
Avatar

Messaggi su Miles 233

Group:
MODERATORE
Posts:
1,395
Location:
Firenze

Status:


E' la cifra che viene chiesto normalmente per delle pistole non eccezionali specialmente Reminghton
Ciao Fabrizio

Nei tempi dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario www.flickr.com/photos/72629478@N08/
 
PM Email  Top
view post Posted on 16/2/2008, 20:56 Quote
Avatar

Staff Member

Group:
STAFF MEMBER
Posts:
1,306
Location:
Bergamo

Status:


Volevo porvi un quesito, oggi un signore mio amico mi ha mostrato una pistola che è la copia sputata della colt 1911 A11, ma è spagnola in 7,65 parabellum, qualcuno sa dirmi di cosa si tratta?
ciao
Edo

L' VLTIMO ANELITO DEL
52° GRVPPO CANNONI DA
152/37 RACCOLSE QVESTA
ALTVRA - 10.7.1942-
QVI VNA VOCE SI LEVA POS_
SENTE E AMMONISCE A
MAI DISPERARE NEI
DESTINI D'ITALIA-


quota 33, EL ALAMEIN

 
PM Email  Top
view post Posted on 16/2/2008, 21:29 Quote
Avatar

Moderatore

Group:
MODERATORE
Posts:
6,875
Location:
Savona

Status:


Sappiamo che negli ultimi anni del 1800 e nei primi anni del secolo scorso prima in Belgio e poi in Spagna sorsero industrie che si dedicarono a copiare prima pedissequamente e poi in maniera sempre più libera le principali armi prodotte dai grandi costruttori tedeschi, inglesi ed americani. Vittime di questo sistema furono armi illustri quali la Mauser 1896 ( a proposito quanti sanno che la prima pistola a raffica derivata dalla 1896 è di progetto spagnolo e fu solo dopo brevettata dalla Mauser?) ed appunto la Colt disegnata da Browning. Da quel che so la Colt/Browning fu copiata sia dalla Star che dalla Llama, con piccole varianti nei calibri e con qualche differenza nelle sicure. Non potresti dirci almeno la marca di quella che hai visto?

ciao, g.u.
 
PM Email  Top
view post Posted on 17/2/2008, 10:55 Quote
Avatar

Staff Member

Group:
STAFF MEMBER
Posts:
1,306
Location:
Bergamo

Status:


adesso mi informo, e poi ti faccio sapere.
ciao
Edo

L' VLTIMO ANELITO DEL
52° GRVPPO CANNONI DA
152/37 RACCOLSE QVESTA
ALTVRA - 10.7.1942-
QVI VNA VOCE SI LEVA POS_
SENTE E AMMONISCE A
MAI DISPERARE NEI
DESTINI D'ITALIA-


quota 33, EL ALAMEIN

 
PM Email  Top
view post Posted on 17/2/2008, 13:00 Quote
Avatar

Staff Member

Group:
STAFF MEMBER
Posts:
1,306
Location:
Bergamo

Status:


L'arma è una Franchi LLAMA 7.65 parabellum

io stavo cercando un arma per il tiro, mi hanno proposto questa, ma sto valutando, volevo mantenermi sulle ex ordinanza, kanister, tu cosa mi consigliertesti?
ciao e grazie
Edo

Edited by Edoariete - 17/2/2008, 13:14

L' VLTIMO ANELITO DEL
52° GRVPPO CANNONI DA
152/37 RACCOLSE QVESTA
ALTVRA - 10.7.1942-
QVI VNA VOCE SI LEVA POS_
SENTE E AMMONISCE A
MAI DISPERARE NEI
DESTINI D'ITALIA-


quota 33, EL ALAMEIN

 
PM Email  Top
view post Posted on 17/2/2008, 14:25 Quote
Avatar

Moderatore

Group:
MODERATORE
Posts:
6,875
Location:
Savona

Status:


Come ti ho accennato prima la Llama è una vecchia fabbrica spagnola che si è fatta le ossa producendo cloni della Colt 1911 ma non solo. Mi risulta che i primi modelli fossero in cal .45, per scendere poi al 9 Largo ed infine al .32/7.65. Ho trovato in un vecchio catalogo del 1965 il modello X-A appunto in 7,65 che allora costava 31.000: per confronto una Colt parigrado costava oltre 100.000 lire ed una Beretta 70 in 7.65 circa 18.000.
La Gabilondo fu fondata ad Eibar nel 1904 ed attraverso vari cambiamenti sociali arrivò nel 1936 a chiamarsi Llama-Gabilondo e poi a spostarsi a Vitoria. Non conosco bene la faccenda ma credo che la Franchi sia coinvolta solo nell'importazione in Italia.
Mi spiace ma dal lato tecnico ti posso fornire poco aiuto, cerco più il lato storico in un'arma, magari in rapporto ad un determinato fatto bellico. Ti posso dire ad esempio che un partigiano locale affermava tempo fa di essersi salvato grazie al fatto di aver utilizzato un'arma simile che aveva ricevuto in cambio di una Beretta 9c con la tendenza ad incepparsi. Il tutto con il beneficio di inventario.

ciao, g.u.
 
PM Email  Top
view post Posted on 17/2/2008, 14:39 Quote
Avatar

Staff Member

Group:
STAFF MEMBER
Posts:
1,306
Location:
Bergamo

Status:


Ti ringrazio per le preziose informazioni Kanister!!
ciao
Edo

L' VLTIMO ANELITO DEL
52° GRVPPO CANNONI DA
152/37 RACCOLSE QVESTA
ALTVRA - 10.7.1942-
QVI VNA VOCE SI LEVA POS_
SENTE E AMMONISCE A
MAI DISPERARE NEI
DESTINI D'ITALIA-


quota 33, EL ALAMEIN

 
PM Email  Top
-mufasa-
view post Posted on 18/2/2008, 08:51 Quote




.. ti confermo! le Llama, sono delle onestissime copie della Colt americane, e sono famose e diffuse in Italia per un accordo commerciale della casa spagnola appunto con la Franchi, che le comemrcializzava negli anni 70 col doppio marchio... importava una rivoltella copia dela Colt Pyton in 22 LR, 38special e 357 magnum e appunto questa "Colt Governement" sui generis in 7,65 para, con una originalissima bindella ventilata....
 
Top
view post Posted on 18/2/2008, 14:46 Quote
Avatar

ADMIN

Group:
ADMIN
Posts:
3,478

Status:


Come cultore di militaria U.S.A. ho sempre nutrito una sorta di venerazione per la '45...
Ritengo che nonostante quest'arma abbia quasi un secolo di vita, per quanto riguarda il "design" e la funzionalità la '45 resta una delle migliori pistole semi-automatiche mai fabbricate.
Per quel che mi risulta, tra i militari americani c'è ancora chi continua a preferirla alla pur eccellente Beretta 92.

Personalmente non ho mai voluto possedere armi vere, ma parecchi anni or sono mi capitò di avere tra le mani una '45 di proprietà di un mio amico, un esemplare di produzione Remington caratterizzato da una splendida finitura parkerizzata. Beh, che dire... bellissima, a patto di non guardarla da quello che gli americani chiamano "the wrong side of the barrel"... Effettivamente, il diametro di quella sua canna fa veramente paura!

Non posso ovviamente esprimermi sul livello qualitativo dei diversi "cloni" prodotti nel corso del tempo, ma se dovessi fare qualche sacrificio cercherei una M1911A1 originale, anche se non necessariamente di produzione Colt. Certo, son soldini, ma un mito è un mito...

RIP-STOP

"La felicità dell'uomo fonda le proprie premesse sulla libertà, e la libertà sul coraggio." Tucidide

"To strive, to seek, to find, and not to yield." Alfred Tennyson
 
PM Email  Top
45 replies since 20/12/2007, 22:12
 
Reply